Un nuovo ospedale o migliorare strutture e servizi esistenti?

“Siamo sicuri che a Trapani serva un nuovo ospedale?” Con questa domanda esordisce il candidato Sindaco del MoVimento Cinque Stelle per Trapani, Marcello Maltese, il quale aggiunge: “La proposta di costruzione di un nuovo ospedale non sarà mera propaganda elettorale? La costruzione di nuove grandi strutture, come questa, è la prima causa di consumo di suolo. Perché non chiedere direttamente ai Trapanesi se vogliono un nuovo ospedale o preferiscono migliorare i servizi e le strutture di quello esistente ed operante?”


Anche il candidato Sindaco del MoVimento Cinque Stelle per Erice, Maurizio Oddo, sulla stessa lunghezza d’onda, ha affermato che “non serve una nuova struttura ospedaliera, ma anzi è fondamentale il potenziamento del complesso ospedaliero Sant’Antonio Abate per tutti i cittadini del territorio. Inoltre, in località Torrebianca nel Comune di Erice, da due decenni è stato abbandonato un complesso di 8000mq che doveva essere il presidio ospedaliero “Rocco La Russa”, un ecomostro da recuperare per avviare una valorizzazione ambientale con un grande parco di circa 60.000mq a ridosso del monte Erice e della città di Trapani”.

“In conclusione – affermano entrambi i candidati sindaci del Movimento Cinque Stelle – l’Assessore Regionale alla Sanità si preoccupi di far funzionare la struttura ospedaliera esistente, migliorandone i reparti con il potenziamento del personale medico e paramedico e i servizi forniti ai cittadini. Che fine ha fatto il progetto preliminare approvato nel febbraio 2012 e bandito lo scorso ottobre per l’ampliamento del Sant’Antonio Abate, di cui l’Assessore Gucciardi si era detto così soddisfatto?
La tutela del territorio e la salute dei cittadini non devono esser oggetto di slogan o promesse elettorali, fatte sulla pelle dei tantissimi Trapanesi ed Ericini che spesso sono costretti a rivolgersi a strutture del nord Italia per godere di un diritto sancito dalla Costituzione Italiana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *